AL VIA QUINTA EDIZIONE DI ROCK- MOSTRA INTERNZAIONALE SULLA MUSICA E I SUOI LINGUAGGI PRESSO IL PAN – PALAZZO DELLE ARTI DI NAPOLI

Avatar Content Creator | Giugno 9, 2015

Si è inaugurata sabato 6 giugno ROCK!5, la mostra internazionale sulla musica e i suoi linguaggi ideata e diretta da Carmine Aymone e Michelangelo Iossa presso il PAN – Palazzo delle Arti di Napoli . La kermesse si potrà visitare fino al 19 luglio 2015. In collaborazione con il Comune di Napoli – Assessorato alla Cultura e al Turismo. Con il Patrocinio del Consolato Generale degli Stati Uniti d’America per l’Italia Meridionale , l’Ambasciata Britannica in Italia, il British Council Napoli, l’Università ‘Suor Orsola Benincasa’ di Napoli e Radio RAI. Come è ormai consuetudine, ROCK!5 ospiterà anche un’ampia serie di live, workshop, presentazioni di libri, di CD, proiezioni, demo/clinic, incontri e appuntamenti tematici sulla storia e sull’evoluzione del rock, con ospiti e musicisti. Sessantamila visitatori circa in 4 edizioni; oltre 90 appuntamenti in programma; più di 15 eventi ‘Baby Rock!’; oltre 60 tour guidati con scuole e istituti (dalle Scuole dell’Infanzia alle Università), 3 coproduzioni discografiche realizzate con SuonidelSud (Napoli Strizza l’Occhio al Rock!, 2012; NapoLiverpool – Piero Gallo Ensemble, 2013; Rino Zurzolo Live, 2014); eventi ‘Rock Off’ e molto altro.

Pompei01

Questi i numeri della mostra internazionale ROCK!, co-organizzata con il Comune di Napoli, che da cinque anni trasforma le sale del PAN – Palazzo delle Arti Napoli in un punto di incontro, di dialogo, di confronto per migliaia di appassionati di tutte le età e provenienti da ogni angolo d’Europa. Oltre ad ospitare un’ampia serie di live, la mostra ha sempre dato ampio spazio ad una vasta serie di memorabilia, gadget, vinili, fotografie, manifesti d’epoca, strumenti: le chitarre di Jimi Hendrix e di Johnny Winter, i ‘moog’ di Rick Wakeman, le batterie di Ian Paice e Carl Palmer, la tracolla per chitarra di Lou Reed, i plettri di Eric Clapton, il guanto di Michael Jackson, il “capello” di Re Elvis . La mostra, nel corso degli anni, ha accolto e premiato alcuni miti del rock con il Premio ROCK! Legend: Ian Paice (batterista dei Deep Purple), Pete Best (primo batterista dei Beatles), il maestroNicola Piovani (Premio Oscar per ‘La Vità è bella’), gli America, Paul Whitehead (creatore dellecopertine dei Genesis, dei Van der Graaf Generator…), Tony Levin (King Crimson, Peter Gabriel…),Chris Barron degli Spin Doctors, Jono Manson dei Blues Travelers, Carmine & Vinni Appice, RogerTaylor (Duran Duran), Joe Satriani, il produttore Eddie Kramer (Jimi Hendrix, Led Zeppelin, RollingStones), Mark Wilkinson (autore delle copertine dei Marillion, dei Judas Priest, degli Iron Maiden…),Fish (Marillion), Uli Jon Roth (Scorpions), Jennifer Batten (Michael Jackson), Carl Palmer (Emerson,Lake & Palmer), Lino Vairetti (Osanna), Nathaniel Peterson (Eric Clapton, Keith Richards), i chitarristiAndy Timmons, Ricky Portera, Scott Henderson, Eric Johnson. Questi i numeri delle prime quattro edizioni di ROCK!: la mostra come recita una nota ufficiale delPalazzo delle Arti Napoli che l’ha ospitata per le sue prime quattro edizioni – “ha fatto registrare una media quotidiana di visitatori tra le più alte mai registrate dal PAN”. Quest’anno vi sarà una mostra per ricordare il grande Pino Daniele recentemente scomparso dal titolo “PINO!I mille colori del lazzaro felice figlio di una città ancora sconvolta dal dolore dopo la sua improvvisa scomparsa.La mostra PINO! è una delle più grandi mai realizzate a livello mondiale sull’artista partenopeo.Fu proprio Pino Daniele, nel novembre del 2010, a suggerire agli ideatori e organizzatori della mostraROCK! Carmine Aymone e Michelangelo Iossa il nome all’area dedicata al sound partenopeo: “Napoli strizza l’occhio al ROCK!”.

live-at-pompeii

Il ‘mascalzone latino’ affermò: “Napoli è una città blues, un città rock. Napoli trasforma la sua cultura attraverso i suoi figli: molti artisti della mia generazione come James Senese, Mario Musella, i Napoli Centrale assorbirono la cultura angloamericana fondendola con le proprie radici. Napoli da sempre strizza l’occhio al rock e al blues!”. In esposizione alcune chitarre utilizzate dal cantautore partenopeo, tra le quali: la Gibson Super 400 CES apparsa sulla copertina di “Un Uomo in Blues”, la chitarra “Louis Panormo” della seconda metà dell’800 immortalata sulla copertina di “Mascalzone Latino”, l’acustica Eko adottata da Pino per la session fotografica del suo primo singolo “Che Calore!”, e la rara Fender ZAI – Zona Agricola Industriale n. 19 (in omaggio al suo giorno di nascita, 19 marzo 1955). La mostra PINO! è stata realizzata in collaborazione con i collezionisti Vincenzo Calenda, Francesco De Martino, Cristiano Betelli e con gli artisti dei laboratori Ferrigno (arte della terracotta napoletana dal 1836) che hanno realizzato una scultura a grandezza naturale del mascalzone latino. Calenda e De Martino hanno messo a disposizione, a titolo totalmente gratuito, la loro collezione privata, incentrata sulla musica del cantautore partenopeo, tra le più grandi al mondo, raccolta negli anni col cuore, con dedizione e passione. Sarà presente in questa area un ‘totem’ contenente brani del cantautore partenopeo messo a disposizione da Radio RAI e dal Centro Produzione TV RAI di Napoli. Attraverso centinaia di oggetti tra cui dischi in vinile, CD, audiocassette, locandine e pass di concerti, manifesti, memorabilia, schede, libri, gallery fotografiche di Dino Borelli, Enzo Buono, Giuseppe D’Anna, Stefania Furbatto, Luigi Maffettone, Fiorella Passante, Riccardo Piccirillo e Lino Vairetti, articoli di giornali, proiezioni di filmati, ascolti guidati, colonne sonore, videocassette si racconterà la storia di colui che ha riscritto le coordinate della musica d’autore in Italia e del blues mediterraneo. Gli studenti dell’Istituto ISISS “Enrico Mattei” di Caserta hanno realizzato opere dedicate a Pino, che si affiancheranno ad oggetti e memorabilia straordinarie. Sezioni speciali dedicate a Pino sono state realizzate anche da Optimagazine – il magazine ufficiale di Optima Italia, da CSF – Centro Servizi Formazione e da Vargos Produzioni. Una lunga storia sospesa tra poesia, suoni, ritmi, narrata in differenti sale tematiche: Jesce Juorno / Origini e luoghi, Carte e cartuscelle, Discografia, Neapolitan Power, Sul Palco. Un doveroso atto d’amore da parte del Comune di Napoli verso uno dei figli più “nobili” della città. Un altro grande evento sarà PINK FLOYD – LIVE AT POMPEII: the exhibition il set del regista Adrian Maben negli scatti inediti di Jacques Boumendil in anteprima mondiale al PAN (Area Loft) e nelle Sale Espositive del Comune di Pompei il leggendario regista ADRIAN MABEN protagonista di una doppia esposizione .Dal 4 al 7 ottobre 1971 i PINK FLOYD girarono il loro LIVE AT POMPEII diretto dal regista Adrian Maben. A quasi 45 anni di distanza da quell’evento, la mostra internazionale ROCK!, in collaborazione con lo stesso regista Adrian Maben e con il Comune di Pompei, racconterà i Pink Floyd attraverso le storie e le immagini, molte delle quali inedite, e soprattutto quei giorni trascorsi all’ombra del Vesuvio. La mostra ospiterà 10 delle 30 immagini inedite realizzate all’epoca da Jacques Boumendil, direttore della fotografia del leggendario film di Maben.

pino daniele tre

Le altre 20 saranno parte di un’ampia mostra, gemellata con ROCK!5, che si terrà dal 9 giugno al 19 luglio presso le Sale Espositive del Comune di Pompei. Maben e Boumendil saranno ospiti del Comune di Pompei martedì 9 giugno 2015giorno dell’inaugurazione della esposizione pompeiana e mercoledì 10 giugno 2015 alle ore 17.00 nell’Atrio del PAN – Palazzo delle Arti Napoli per un incontro con il pubblico e la stampa durante il quale Maben riceverà il PREMIO ROCK! LEGEND 2015. Infine l’ultimo grande appuntamento sarà ANIMATED ALBUM COVERS – Copertine Animate di Juan Betancourt in anteprima europea (AREA LOFT DEL PAN ). L’artista rock venezuelano, uno dei più famosi al mondo, ha realizzato in esclusiva per la mostra ROCK! tre sue opere dedicate a Pino Daniele Il suo nome è Juan Betancourt ed è uno degli artisti digitali più famosi e apprezzati del mondo. JB, venezuelano di nascita, ha dato letteralmente ‘vita’ ad alcune delle più famose copertine di dischi della storia del pop-rock: dai Pink Floyd ai Metallica, da Michael Jackson ai Nirvana passando per i Pearl Jam e gli AC/DC. La quinta edizione della mostra ROCK! ospiterà in anteprima europea numerose sue opere nell’Area LOFTdel PAN. Ma non è tutto. JB ha realizzato in esclusiva per la mostra ROCK! tre “animated album covers / copertine animate” di tre dischi di PINO DANIELE: “Terra Mia”, “Pino Daniele”, “Tutta n’ata storia – Vai mò – Live in Napoli”. Un suo personalissimo omaggio al cantautore partenopeo a cui la mostra ROCK! ha dedicato quest’anno un’intera area. Betancourt si è guadagnato un posto nel pantheon del rock’n’roll (e non solo) con questa sua serie di copertine di album animate. Le immagini iconiche che hanno portato alla fama immortale i Beatles, i Nirvana, i Led Zeppelin, i Daft Punk sono trasformate in mondi animati attraverso il suo talento. Ascoltare “Dark Side of the Moon” dei Pink Floyd guardando il prisma rotante della sua opera porta il concetto di “spinning record” in una nuova dimensione. Così come osservare, rapiti, la copertine degli album del lazzaro felice prender vita. A JB sarà consegnato il PREMIO ROCK! LEGEND 2015 The sound of music: storia delle macchine parlanti e delle radio (AREA LOFT DEL PAN ) Per il quinto anno consecutivo, la mostra ROCK! proporrà al pubblico la sezione The sound of music: storia delle macchine parlanti e delle radio [a cura del dott. Raffaele Grieco]. Come ogni edizione, la mostra propone una esposizione di apparecchi audio d’epoca e contemporanei, di gadget e oggettistica relativa a marchi e prodotti/audio. The Sound of Music: storia ed evoluzione delle ‘macchine parlanti’ e delle radio è una delle sezioni più amate dai bambini ed è un piccolo grande viaggio nella storia della riproduzione sonora, attraverso alcune delle principali tappe che, negli ultimi decenni, hanno condotto alla realizzazione dei registratori digitali a stato solido.

pino-daniele-600x424

ROCK!5 -Mostra internazionale sulla musica e i suoi linguaggi – V edizione

PAN – Palazzo delle Arti Napoli | II PIANO

6 giugno 2015 – 19 luglio 2015 | INGRESSO LIBERO

www.rockmostra.it

Facebook _ Mostra Rock Napoli

Twitter _ @RockMostra


Written by Content Creator


Comments

This post currently has no responses.

Leave a Reply








Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.